Menu

Ferrari, per Wall Street la società vale dieci miliardi di dollari

Sessantotto anni di storia valgono dieci miliardi di dollari. Dallo storico portone di via Abetone Inferiore a Maranello - da dove uscì la prima vettura marchiata Ferrari (la 125 S) - all’ingresso di Wall Street. Anno 1947, in un’Italia prostrata dalla guerra. Anno 2015: la Ferrari va in Borsa. Anzi il 10% del Cavallino, che quindi viene valutato circa un miliardo di dollari. Il prospetto per la quotazione è stato depositato ieri in tarda serata alla Sec dalla New Business Netherlands Nv, società da cui nascerà la Ferrari Nv di diritto olandese. Saranno circa 18,8 milioni le azioni ad essere quotate. Nel documento presentato all’authority di vigilanza Usa viene indicata una forchetta di prezzo per l’Ipo («initial public offering», offerta pubblica iniziale) tra i 48 e i 52 dollari per azione.

Read more...

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2015 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La voce lombarda © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione